Cosa significa allenarsi


"RAGGIUNGERE LA VETTA DI UNA MONTAGNA SERVE SOLO PER VEDERE QUANTO SIA ALTA LA MONTAGNA SUCCESSIVA."

Questo proverbio per ricordarci che per imparare il kung fu non esiste una scorciatoia, ma solo una strada lunga che porta risultati se la pratica e’ costante. C’e’ un inizio ma non c’e’ una fine, poiche' l'obiettivo non e' una cintura o un premio, ma migliorare se stessi. Il kung fu e’ un’arte marziale completa e ci conduce verso un miglioramento sia fisico che mentale. Quindi, gli allenamenti sono strutturati secondo alcuni fondamentali principi guida:
1) Continuita' del lavoro;
2) Alternanza dello sforzo sul carico lavorativo;
3) Attenzione alla respirazione;
4) Miglioramento delle tecniche di esecuzione;
5) Ricerca e correzione dei punti deboli;
6) Coltivazione di se stessi.

Ogni principio si applica sia al lavoro di gruppo sia al singolo ed è adatto a bambini, ragazzi e adulti. Quando ci si allena e’ di estrema importanza impegnarsi fin dal primo momento per acquisire consapevolezza del proprio corpo. In particolare per i bambini e i ragazzi, che si trovano in un momento di massima plasticità sia a livello mentale che fisico, è importantissimo indirizzarli verso il benessere fisico e personale.
Lo stile Hung Gar è lo stile della tigre e della gru. Dalla tigre imita la potenza, dalla gru la velocita’, per questo il nostro stile rafforza e potenzia i muscoli e i tessuti ed aumenta le capacità di coordinazione, elasticità e velocità. L’Hung Gar inoltre è completo anche dal punto di vista mentale: per imparare bene le tecniche, sia di base che avanzate, bisogna essere concentrati e considerare il proprio corpo unito al proprio spirito: muoversi insieme in risposta a numerosi stimoli ricevuti in palestra, per accrescere la propria capacità di reazione.

Il nostro allenamento comincia: gli allievi si allineano davanti al Maestro. Allievi e Maestro si salutano augurandosi un buon allenamento. Seguono fasi di riscaldamento, studio delle forme e delle tecniche, applicazione delle tecniche, condizionamento. Il nostro allenamento termina: gli allievi si allineano davanti al Maestro ed entrambe le parti si congedano.
Di estrema importanza e' impegnarsi fin da subito per acquisire un completo controllo dei fondamentali, che sono alla base della conoscenza degli stili tradizionali. Acquisire padronanza della basi è un percorso lungo e impegnativo, per questo è importante che la pratica sia costante, tuttavia, man mano che si avanza nella pratica e il corpo, anche se non perfettamente, comincia a capire come muoversi, si passa all’applicazione dei principi di base, durante i quali gli allievi, in coppia o in piccolo gruppo, si confrontano e provano tecniche seguendo uno schema preciso proposto dal Maestro. Gli allievi avanzati, oltre a seguire il modello proposto dal Maestro proveranno di applicare altre tecniche per simulare un breve combattimento. Essere allievi avanzati comporta anche apprendere forme più avanzate e lo studio di maneggio e forme con le armi dell'Hung Gar.

Qualche dettaglio in più…
- Cos’è una forma?
La forma è una sequenza di movimenti prestabiliti che ha in se’ le tecniche e i principi dello stile. Sono usate per aiutare lo studente nella pratica e per assimilare le conoscenze di base dello stile che allenano, vengono imparate a memoria a forza di ripeterle. La comprensione e padronanza corretta della basi è fondamentale per migliorarsi e avanzare di livello.
- Cos’è una tecnica?
La tecnica è la posizione che assumiamo in relazione al movimento che intendiamo eseguire. Per esempio le tecniche di pugno, coinvolgono in successione dita, polso, gomito, spalla e busto. Nell’Hung Gar le tecniche possono essere di pugno, di palmo, di schivata, di ginocchio, ecc. .
- Cosa significa applicare una tecnica?
È il principio di un combattimento. Si estrapolano delle tecniche dalla forma che si sta studiando e si impara ad applicarle per difendersi. Se è vero che lo stile Hung Gar nasce come difesa personale, è bene mettersi in gioco ed imparare a difendere se stessi.